Chiusura stagionale fino al 10 marzo 2018.

Emù – Dromaeus novaehollandiae

bioparco di siciliaNOME SCIENTIFICO: Dromaeus novaehollandiae
NOME COMUNE: Emù
REGNO: Animalia
PHYLUM: Chordata
CLASSE: Avis
ORDINE: Stuthioniformes
FAMIGLIA: Dromiidae
GENERE: Dromaius
SPECIE: D. novaehollandiae
AREALE: Australia
HABITAT: Praterie
CITIES: No
CATEGORIA IUCN: LC


Notizie generali:
L’emù è un uccello di grandi dimensioni (poco più piccolo dello struzzo), che può arrivare ad un’altezza di 1,9 m, con un peso di circa 50-60 kg.
Come lo struzzo, ha perso la capacità di volare, ma ha sviluppato quella di correre, grazie agli arti particolarmente lunghi e robusti. Tre dita, simili a degli artigli, gli consentono di aderire al terreno durante la corsa e, in caso di necessità, diventano un’arma offensiva. Se minacciato, l’umù riesce a raggiungere una velocità di 50 km/h.
Una sua particolarità è la pelle di colore azzurro. Il maschio ha un ruolo chiave nell’ambito della riproduzione: al contrario della maggior parte delle specie animali, è lui che si occupa della cova e della crescita dei pulcini fino all’età adulta. Nel periodo dell’accoppiamento, la femmina emette suoni simili a colpi di tamburo per richiamare l’attenzione del maschio. A quel punto, il maschio inizia a costruire il nido con erbe, rami e cortecce. Una volta terminato, il maschio aspetta che passi una femmina per accoppiarsi. La femmina depone fino a 20 uova di colore verde scuro e il maschio le cova per 7-8 settimane senza mai lasciare il nido.
Si nutre di semi, fiori, germogli, piccoli vertebrati ed insetti.