Chiusura stagionale fino al 10 marzo 2018.

Gru damigella di Numidia – Anthropoides virgo

bioparco di siciliaNOME SCIENTIFICO: Anthropoides virgo
NOME COMUNE: Gru damigella di Numidia
REGNO: Animalia
PHYLUM: Chordata
CLASSE: Aves
ORDINE: Gruiformes
FAMIGLIA: Grudae
GENERE: Anthropoides
SPECIE: A. virgo
AREALE: Asia
HABITAT: Pianure, steppe e fiumi
CITIES: Si
CATEGORIA IUCN: LC


Notizie generali:
Le Damigelle di Numidia sono tra i volatili più eleganti in natura. Fu proprio la regina Maria Antonietta che, vedendole per la prima volta esposte alla corte di Versailles, provenienti dalle steppe russe, le volle chiamare “gru damigelle”.
Sono leggermente più piccole rispetto alla gru europea; le loro dimensioni sono di circa 90 cm di altezza, un’apertura alare tra 165 e 185 cm e il peso di circa 2,5 Kg.
Hanno il becco molto fine, che presenta all’estremità, una colorazione rossa, così come quella del contorno degli occhi. Il piumaggio è molto elegante ed è caratterizzato dall’alternarsi del bianco-argenteo e del nero. La particolarità di questa specie è quella che la coppia, una volta formata, rimane insieme per tutta la vita. Durante tutto l’anno la coppia si esibisce in danze che servono, probabilmente, a rafforzare i rapporti. La femmina depone non più di 4 uova in una piccola depressione scavata nel terreno. La schiusa delle uova avviene dopo 29 giorni e i nuovi nati prendono il volo dopo 9 settimane. La dieta è costituita da erba, granaglie e insetti.
Si sa poco sulle loro rotte migratorie, in quanto gli spostamenti avvengono di notte e a quote molto alte. Durante il volo emettono in continuazione un suono chiassoso, rauco e sgraziato, udibile a chilometri di distanza.