Chiusura stagionale fino al 10 marzo 2018.

Struzzo – Struthio camelus

Bioparco di Sicilia - struzzoNOME SCIENTIFICO: Struthio camelus
NOME COMUNE: Struzzo
REGNO: Animalia
PHYLUM: Chordata
CLASSE: Aves
ORDINE: Struthioniformes
FAMIGLIA: Struthionidae
GENERE:  Struthio
SPECIE: S.  camelus
Areale: Africa sub-sahariana
HABITAT: Steppa e deserto
CITES: No
CATEGORIA IUCN: LC


Notizie generali:

Lo struzzo è il più grande uccello vivente ed anche il più pesante, tanto da non poter volare, ma è il più veloce uccello corridore, tanto da poter raggiungere una velocità di 80-100 km/h;  ha un’altezza di circa due metri e mezzo e il peso è di 150 kg nel maschio e 100 Kg nella femmina.  Si presenta un dimorfismo sessuale, visibile soprattutto dalla colorazione del piumaggio, il quale nei maschi è di colore nero, su tutto il corpo,  le ali e la coda sono di colore bianco, mentre nelle femmine assume una colorazione più uniforme di colore grigio-bruno. Durante la riproduzione, che avviene in primavera, avviene un corteggiamento da parte del maschio, il quale dimostra di essere pronto all’accoppiamento aprendo le ali in maniera quasi orizzontale e agitandole fino ad accovacciarsi per terra e muovendo la testa invita la femmina all’accoppiamento.  La restante parte del corpo si presenta nuda, privo di piumaggio, le zampe terminano con due dita robuste che gli impediscono di affondare nella sabbia. Le orecchie e le zampe alte e robuste non sono ricoperte da piumaggio.

Il nido viene scavato nella sabbia, dove verranno deposte le uova (1uovo ogni 2 giorni) che poi verranno covate dal maschio. Nei periodi più caldi coprono le uova con la sabbia, per permettere alle stesse di essere covate in maniera naturale col calore del sole.  Le uova schiudono dopo il 45° giorno.