Chiusura stagionale fino al 10 marzo 2018.

Tartaruga a scatola – Kinosternon subrubrum

NOME SCIENTIFICO: Kinosternon subrubrum
NOME COMUNE: Tartaruga a scatola
REGNO: Animalia
PHYLUM: Chordata
CLASSE: Reptilia
ORDINE: Testudines
FAMIGLIA: Kinosternidae
GENERE: Kinosternon
SPECIE: K.  subrubrum
AREALE: America settentrionale
HABITAT: Zone paludose, stagni e rive fangose.
CITES: No
CATEGORIA IUCN: LC


Descrizione

E’ una tartaruga di piccole dimensioni, le sue misure non vanno oltre i 12 cm, ha un carapace dorsale che varia dal marrone al verde oliva, la parte ventrale è di colore marroncino-giallo. Viene chiamata comunemente tartaruga a scatola, perché in caso di pericolo ritrae di scatto testa, zampe e coda nella corazza, che chiude ermeticamente con i lembi del piastrone munito di due cerniere mobili. I suoi scuti pettorali sono divisi e formano una V; la testa ha una forma allungata quasi triangolare.

E’ presente un dimorfismo sessuale tra maschio e femmina , nel maschio è presente una coda più grossa e lunga rispetto alla femmina. E’ un esemplare molto schivo e timido, ama insabbiarsi e nascondersi sotto le piante mimetizzandosi. E’ una tartaruga crepuscolare, di notte è molto attiva mentre di giorno preferisce nascondersi e dormire. Il periodo degli amori inizia subito dopo il letargo, il maschio inizia a cercare e ad afferrare la femmina con le zampe anteriori per procedere all’accoppiamento.

La fertilità è raggiunta nella femmina dopo il 4° anno di età, le uova vengono deposte almeno una volta l’anno fino a 9-10 uova, i piccoli nascono dopo 90 giorni. Questa specie è carnivora.