Chiusura stagionale fino al 10 marzo 2018.

Uistitì dai pennacchi bianchi – Callithrix jacchus jacchus

Bioparco di Sicilia - UistitìNOME SCIENTIFICO: Callithrix jacchus jacchus
NOME COMUNE: Uistitì dai pennacchi bianchi
REGNO: Animalia
PHYLUM: Chordata
CLASSE: Mammalia
ORDINE: Primates
FAMIGLIA:Callitrichidae
GENERE:Callitrix
SPECIE: C. jacchus jacchus
AREALE: America centro-meridionale
HABITAT: Foresta
CITIES:Si
CATEGORIA IUCN: LC


Notizie generali:

Animali diurni ed arboricoli tipici della foresta tropicale sudamericana, contrariamente a molte scimmie del nuovo mondo, non hanno coda prensile.
Poco aggressive, delimitano il loro territorio con una secrezione emessa dalle ghiandole genitali. Vivono in gruppi di massimo 18 individui, dove si ha la presenza di una femmina dominante che si accoppia con i diversi maschi del gruppo, i quali sono legati ad una rigida organizzazione gerarchica. Le Uistitì sono delle piccolissime scimmie che misurano circa 40 cm di lunghezza, di cui la metà è data dalla sola coda; il peso è di circa 350 gr. Questi piccoli esemplari si nutrono di fiori, frutta, insetti, uova, piccoli vertebrati, linfa e gommoresina estratta dalle piante incidendone la corteccia con gli incisivi sviluppati. La gestazione dura circa 5 mesi; alla fine di tale periodo, la femmina partorisce un solo piccolo, in casi eccezionali può avere anche un parto gemellare.
Tutti i membri del gruppo si prendono cura dei nuovi arrivati, lasciando alla madre il solo compito dell’allattamento. La maturità sessuale è raggiunta all’età di 1 anno.
Questa specie è molto curiosa e si lascia catturare dalle novità considerandole come gioco. L’spettativa di vita in cattività è di circa 16 anni.